L'ALCHIMISTA

ultimo aggiornamento:06/09/06

Home page

Attività

Corsi

Negozio

Info

COMPACT DISC

Pagina iniziale Reiki     Nativi Americani Brasil

 

BETHANIA MARIA   "THE DEFINITIVE COLLECTION"

Nata nel 1946 a Santo Amaro de Purificaçao nel nord-est del Brasile e definita 'l'anima del Brasile' e 'l'incarnazione dello spirito dell'MPB (movimento della musica popolare brasiliana)', insieme a suo fratello maggiore Caetano ed a Gilberto Gil, Maria Bethania Vianna Talles Veloso è una figura centrale dell'influente MPB ed è stata la musa della bossa nova e delle canzoni di protesta, una stilista del pop ma soprattutto una vocalista intensamente sensuale indissolubilmente collegata a liriche dedicate all'amore. Una splendida voce che esprime passione e vulnerabilità e che suscita profonde emozioni che in "The Definitive Collection" canta le musiche dei suoi autori preferiti come Gonzaguinha e Roberto Carlos oltre naturalmente ai suoi collaboratori di tutta una vita Chico Buarque e Caetano Veloso.

MENDES SERGIO  "THE SWINGER FROM RIO. FAVOURITES"

Per tutta la seconda metà degli anni '60 Sergio Mendes è stato il musicista brasiliano più venduto nel mondo raggiungendo i vertici delle classifiche dei singoli e degli album: diventato una star internazionale Mendes è stato uno dei maggiori responsabili del boom planetaria della bossa nova, l'inconfondibile stile che miscelava i ritmi tradizionali carioca a facili melodie pop, permettendo al grande pubblico di venire in contatto con le musiche di magici compositori come Gilberto Gil, Antonio Jobim, Jorge Ben (ora Ben Jor) e Milton Nascimento fino ad allora praticamente sconosciuti al di là dei confini del Brasile. Nato a Niteroi, nella baia di Rio de Janeiro, nel 1941, fin da giovane Mendes era un musicista impegnatissimo nei club di Copacabana, un abile pianista latin jazz che si fece notare da Cannonball Adderley che lo reclutò per alcune sue registrazioni, seguite dalla partecipazione ad album di Herbie Mann e Paul Winter. Nel 1964 si trasferì negli Stati Uniti impegnandosi immediatamente in registrazioni insieme a Antonio Jobim ed Art Farmer e pubblicando l'album "Sergio Mendes and Brasil 1965" con un'interessante formazione in quartetto (con Joses Soares, Bob Matthews, Jao Palma) insieme a due vocaliste - Janis Hansen e Leni Hall - che proponeva una delicata miscela di jazz dalle sottili sfumature latine con ritmi ballabili, un tocco di Henry Mancini ed un pizzico di Burt Bacharach... Nel frattempo la vocalista Leni Hall si sposava con Herb Alpert che insieme a Jerry Moss era il fondatore e proprietario della A&M Records ed Alpert divenne il patrono del gruppo modificando il nome in Sergio Mendes and Brasil '66 e soprattutto producendo una serie di memorabili album che li videro stabilmente ai primi posti della classifica americana. Durante gli anni '70 e '80 Mendes incise per varie etichette con diversi pseudonimi raggiungendo nuovamente le classifiche mondiali nel 1983 con "Never Gonna Let You" e continuando ad incidere per tutti gli anni '90 dimostrando una rara capacità di sperimentare le moderne forme musicali. "The Swinger from Rio. Favourites" è una splendida raccolta di grandi successi che ripropone brani immortali come "Mas Que Nada" (anche utilizzato dalla Nike per una sua campagna pubblicitaria), "Constant Rain", "Night and Day", "Look Around" e la big hit "Never Gonna Let You". Best seller.

BEN JOR JORGE   "THE DEFINITIVE COLLECTION"

Nato (Jorge Duilio Ben Zabella Lima de Menezes) a Rio de Janeiro nel 1940 da madre africana e padre brasiliano, Jorge è una figura chiave dell'ala di Rio del movimento brasiliano Tropicalia che aggiungeva elementi blues e rock'n'roll alla già esplosiva miscela del pop carioca. Nato in un tugurio di Madureira, quartiere povero di Rio, Jorge iniziò a suonare la chitarra dopo aver sentito Joao Gilberto: questa sua fonte di ispirazione gli ha permesso di sviluppare il suo speciale approccio alla bossa nova perché inizialmente non riusciva a seguire i complicati arrangiamenti della musica del suo idolo. Jorge era un eccellente giocatore di calcio (militò anche nella squadra più importante di Rio) ma fortunatamente la musica fu la scelta vincente, forse inconsapevolmente aiutata dall'amicizia dei suoi genitori con Ataulfo Alves, uno dei più importanti compositori brasiliani di tutti i tempi. Dopo infanzia e adolescenza trascorsa cantando in chiesa, a 18 anni la prima chitarra e gli studi da autodidatta seguiti a 23 anni dalla prima hit "Mas, Que Nada" cantata da Sergio Mendes. Durante la dittatura militare ed il crack culturale della fine degli anni '60, Jorge poteva esibirsi senza troppi problemi grazie ad un controllo da parte della censura meno duro di quello adottato nei confronti di altri 'tropicalisti' come Gilberto Gil e Caetano Veloso. Nel 1989 pubblicò l'album "Benjor" annunciando simultaneamente di aver modificato il cognome da Ben a Ben Jor (pare per non farsi confondere con George Benson). Le sue canzoni sono state interpretate da una serie di giganti tra cui Ella Fitzgerald, Dizzy Gillespie, Al Jarreau, Julio Iglesias e David Byrne; ha registrato con Gilberto Gil, Caetano Veloso e realizzato il sogno della sua vita lavorando insieme ad un musicista africano, King Sunny Adé; ha vinto la causa internazionale da lui intentata contro Rod Stewart per il plagio della sua "Taj Mahal"... e la sua carriera va ancora fortissimo spaziando tra bossa nova, samba, tropicalismo e jazz. "The Definitive Collection" è un album prezioso che contiene immortali hits come "Mas, Que Nada" e "Taj Mahal" e le più importanti registrazioni tratte dal suo vasto repertorio. Best seller.

BUARQUE CHICO  "FAVOURITES. 60 YEARS ON"

Nato Francisco Buarque de Hollanda il 19 luglio 1944 a Rio de Janeiro, Chico Buarque è uno dei più famosi e più innovativi compositori brasiliani. Pur essendo contemporaneo agli artisti del movimento Tropicalia come Caetano Veloso e Gilberto Gil, sin da quei turbolenti anni '60 Chico non ha mai adottato lo stesso approccio pop ed ha anzi enfatizzato le radici tradizionali ispirandosi a Carlos Jobim e Vinicius De Moraes. Nato in una delle famiglie più in vista di Rio, fin dall'infanzia Chico aveva vissuto a stretto contatto con artisti ed intellettuali tanto da maturare un amore per la musica che l'avrebbe portato a pubblicare il suo primo singolo, "Pedro Pedreiro", già a 20 anni. Buarque divenne immediatamente un fenomeno nazionale ed iniziò ad apparire regolarmente alla televisione e nei più importanti festival musicali brasiliani. Nel '66 il clamoroso successo di "A Banda", cantata insieme a Nara Leão, e nel '68 la sua violenta performance contro la dittatura che lo condusse in prigione per pochi giorni, lo consacrarono fra i più amati musicisti del Brasile. Ritornato in patria agli inizi degli anni '70 dopo l'esilio in Italia successivo al carcere, Buarque continuò la sua sottile battaglia contro il regime autoritario - moltissime canzoni furono censurate - conquistando la fedeltà dei sui ammiratori. Nel corso degli anni le sue canzoni sono state interpretate dai maggiori interpreti internazionali e Chico Buarque è diventato una delle principali icone del panorama musicale brasiliano: "Favourites. 60 Years On" è un'eccellente raccolta che festeggia il sessantesimo compleanno dello splendido musicista brasiliano che ha sconvolto il pianeta con la nova bossa. Best seller.

 


 

INIZIO PAGINA